cuccioli ragdoll

E’ arrivata l’estate 2017! E Anche qui a Rocca Priora. Nonostante siamo in montagna, comincia davvero a fare caldo…

Le femmine sono tutte in calore e, coi loro  maigolii acuti rompono spesso la pace e la tranquillità dei prati e dei boschi che circondano la nostra casa. Bisogno che stiano calme ancora per un pò prima che possano accoppiarsi e dunque…ci godiamo, nostro malgrado, questi continui concerti!

Anche i maschi urlano e miagolano dalle loro stanze, perchè sono separati dalle femmine e si affacciano alle finestre dove il cane, da lontano, li guarda stupito e un tantino incuriosito.

Fa caldo in questo Giugno insolito. E dunque i maschi con più pelliccia, Nathan e suo figlio Biscotto, abbiamo deciso di tosarli per dar loro un po' di sollievo.

Ci abbiamo messo una mattinata intera per tosarli armati di forbici, pettini e tosatrice ovviamente.

Sono stati bravissimi e molto collaborativi e adesso possono sfoggiare un taglio estivo davvero niente male! Nathan mostra la sua linea e il corpo muscoloso. Lo trovo molto più bello col pelo corto che col pelo lungo!

Biscotto invece, sterilizzato e un po’ in sovrappeso sembra più magro ed è morbidissimo…come se fosse fatto di velluto! Una vera palletta setosa!

Le femmine il pelo lo hanno perso quasi tutto e sono magre e spelacchiate. Irriconoscibili rispetto al loro normale aspetto invernale!

Ma ad ottobre…come per magia torneranno tutti grossi e super pelosi! E…avremo di certo altri cuccioli in giro!

Silmarilions Neve

Neve è una gattina blue mitted, molto dolce e compita. Figlia di Luna, a cui somiglia come una goccia d’acqua compresa la vocetta sottile e delicata. 
Luna, a sua volta figlia di Rivendel, figlia di Buffy, figlia di Ghibli. Chi è Ghibli? Una delle mie prime gatte importate dagli USA nel lontano 1993. 

Dunque Neve è tutto ciò che rimane ad oggi della linea di sangue di Ghibli. Linea gloriosa in verità dato che i suoi cuccioli furono esportati in mezza Europa negli anni 90. Oramai sembra un’altra vita… 
Neve ha due anni ormai ed è stata sfortunata con le sue gravidanze fino ad oggi. Infatti ha perso tutti i cuccioli la sua prima volta e poi non ne ha avuti altri.
Adesso aspetta una cucciolata da Edison e stiamo sperando che vada tutto bene. Si è infatti depressa molto per la perdita dei suoi piccoli! 

Neve ha un marking bianco perfetto, occhi di colore medio e una ottima struttura. E’ decisamente una buona forchetta dato che sta sempre a mangiare! Bisogna tenerla a dieta di tanto in tanto, come il suo fratello da parte di padre Biscotto.
E’ tranquilla e socievole e va d’accordo con tutti gli altri gatti. Con le persone e’ a volte un po’ timida con gli estranei. In generale si tratta di una bella gattona…un batuffolo di pelo un po’ in sovrappeso!

cuccioli ragdoll disponibiliDopo la pausa autunnale ecco che siamo a Febbraio e, come di consueto, cominciano a nascere i primi gattini dell’anno.

Quest’anno abbiamo una novita’: i primi cuccioli del nuovo maschietto Edison!

Romeo, il nostro vecchio maschio tigrato e’ andato in pensione e vive felicemente con degli amici da gatto sterilizzato. Il suo posto e’ stato preso da Edison, nipote del nostro Calcifer e discendente diretto del gatto fondatore: Jaggernaut.

Le prime cucciolate sono nate il 3 e il 4 di Febbraio e cosi via, stanno nascendo una dopo l’altra. 

La cosa che colpisce subito è la grande maggioranza di cuccioli maschi. E’ incredibile! Sono quasi tutti maschi! Tigrati, blue, seal, bicolori, mitted e colorpoint…di tutte le varieta’ e quasi tutti maschietti! Speriamo che la seconda parte dell’anno ci porti anche delle femminucce! Una bella tavolozza di colori e faccette paffute che si affacciano al mondo.

Le mamme Ragdoll, tranquille come sempre, li guardano placide, e poi li lasciano volentieri per fare uno spuntino o semplicemente sgranchirsi le zampe. I cuccioli sono belli impegnativi! E poi…che noia stare sempre sdraiate ad allattarli! Questo sembrano dire gli sguardi delle mie gatte quando miagolano perche’ le faccia uscire!

gatto Ragdoll e il terremoto

Si dice sempre che gli animali possono prevedere gli eventi naturali come i terremoti. In tanti anni che ho passato con I Ragdoll, e ormai sono oltre 24, non e’ mai successo. Proprio mai. 

Nei lontani anni novanta quando un grosso terremoto scosse Roma e dintorni, io avevo pochi gatti. 6 Ragdoll, i miei fondatori. 

La casa ci ballava tutta intorno e i lampadari dondolavano sul soffitto fino a farci venire il mal di mare. Eravamo tutti nel panico. E i ragdoll? Dormivano placidamente nelle loro cucce come se nulla fosse. 

Li prelevammo dalle cucce per metterli nei trasportino e portarli in strada. Noi eravamo tutti trafelati e agitati. Loro non fecero nemmeno un “miao.”

Quei primi gatti fondatori sono morti ormai ed ho i loro discendenti qui con me: figli, nipoti e pronipoti vari. Ma le scene sono sempre le stesse. Ad ogni terremoto.

Durante il terremoto dell’Aquila, i gatti non si sono mossi. Ne’ un fremito di paura, non un miagolio di tensione. 

Nulla. Continuavano a dormire, mangiare e svolgere le loro attivita’ sereni e rilassati. proprio come lo sono sempre, dei VERI Ragdoll!

Insomma, se e’ forse vero che gli animali sentono arrivare i terremoti, posso testimoniare che i miei Ragdoll, non li sentono nemmeno quando sono in atto... Figuriamoci prima!

Siamo arrivati di nuovo a Natale!

Ogni anno, dopo aver fatto l’albero, con le palline rigorosamente in materiali infrangibili anti - gatto, plastica e legno, ci prepariamo anche di fare dei regalini ai gatti.

Non a tutti! Sono troppi. 

Ogni anno a turno, vengono fatti regali a 4/5 gatti, che poi ovviamente useranno anche tutti gli altri.  Di solito, i fortunati sono i nuovi gatti dell’anno, i piu’ giovani.

Io e mia figlia andiamo in un grande negozio e scegliamo tra gli scaffali quale dono sia adatto a quel gatto in particolare e cosi via!

Poi li portiamo a casa e li incartiamo. Infine vengono messi sotto l’albero di Natale insieme a tutti gli altri doni!

Tutti i gatti ricevono una scatoletta in più del loro cibo preferito e la sera del 24, scartiamo insieme tutti i pacchi con i gatti “destinatari” dei doni presenti sotto l’albero. E’ una grande festa!!!

Dopo aver scartato tutti i gatti giocano con i loro nuovi doni, cucce , giocattoli e tronchi ma soprattutto…di divertono da matti rotolandosi tra la carta da pacchi sparsa per tutto il salotto, e masticando i fiocchi e le coccarde! 

Evviva Il Natale!


SILMARILIONS LILLY

Mia figlia, nonche’ la mia piu’ vicina collaboratrice nell’allevamento, di tanto mi faceva notare: “Mamma, Non abbiamo gatti Seal Bicolori! Perche’ non li abbiamo? Ne produciamo tanti e tu li vendi sempre tutti….sono cosi belli! Teniamone uno!”

Io le ripetevo: “Ne terremo uno prima o poi…” Ma cio’ non e’ mai successo.

La verita’ e’ che io di bicolori non ne produco tantissimi e sono la varieta’ piu’ richiesta dagli allevatori dunque…sono i primi che vendo all’estero in genere! E poi, lo ammetto,io ho una passione per i seal mitted, li preferisco ai bicolori e mi servono di piu’ in un’ottica di allevamento. Cosi….i seal bicolori venivano sempre venduti!

Quest’anno c’e’ stato un vero Baby boom! Sono nati, tanti, tantissimi cuccioli!!! E ne siamo felicissimi ovviamente! L’ultima cucciolata e’ stata di ben 7 piccoli! Tra di loro, ci stava una piccina seal bicolore. Mia figlia subito ha detto:” la teniamo?” “Ok, le ho risposto,” se e’ buona e simpatica la teniamo. Deve essere un super Ragdoll di carattere!”

Ed ecco…Lilly! Nome semplice e gentile per una micetta semplice e gentile! Si tratta di una seal bicolore ( true bicolor) si vecchio stampo: lunga e alta sulle zampe, col musetto dolce e ben cesellato. Mi ricorda tantissimo i Ragdoll del 1993,non i Ragdoll “tracagnotti e bassotti” simil – persiano di cui siamo pieni oggi purtroppo.

Dunque… Lilly resta con noi! E’ dolcissima, super rilassata e super molle come deve essere un Ragdoll. E’ capace di restare ferma sulla scrivania per ore mentre io lavoro al pc. Facendo incessantemente le fusa!

E’ grossa di taglia con un ottimo colore d’occhi ma soprattutto…e’ un VERO ragdoll di carattere!

Maggiori informazioni >